Ho Amici in Paradiso , meritata escalation di successi

Poche pellicole Italiane hanno raggiunto risultati così stupefacenti come il film “Ho amici in Paradiso” . L’opera prima di Fabrizio Maria Cortese, piace, emoziona , diverte e fa riflettere. In ogni fotogramma “che passa” si percepisce la passione , il lavoro maturato in anni di intenso lavoro , e la perseveranza a volte inosservata , nel presentare al pubblico un argomento , quello della “disabilità” , che alla “Bocca dei più cinici” potrebbe risultare “scontato” e di “facile lacrima”, ma che in realtà è scomodo , come è scomodo il lavoro nel trasformalo in quotidiana “normalità”.

Con la sua borsa “zeppa” di umiltà , il Regista Cortese, ha debuttato sul grande schermo ; da allora ,solo escalation di grandi successi e riconoscimenti ; ne sa qualcosa Rai , che ha totalizzato 2.2 milioni di spettatori , proiettando il film in prima serata , un lunedì , tenendo testa ai più aridi Reality della concorrenza. Ne sanno qualcosa i ragazzi diversamente abili del “Don Guanella”, che dagli applausi “amatoriali” del teatrino del “Centro”, hanno emozionato grandi platee Italiane ed Internazionali , dimostrando che davvero, come sempre ha detto uno degli attori professionisti del Film , Enzo Salvi , la diversità è solo negli occhi di chi la guarda e di chi la disprezza. Ne sanno qualcosa tutti gli attori professionisti del cast, da Antonio Catania , lo Stesso Enzo Salvi , Valentina cervi ( solo per citarne alcuni – cast completo qui ) che hanno recitato “ricaricandosi” di emozioni in questa nuova avventura cinematografica che esula dai parametri classici.Ne sa qualcosa Don Pino , direttore del Centro Don Guanella , e tutto lo staff che ha lavorato alla realizzazione del film.

“Ho amici in Paradiso” : un film fluido, dove i più eclatanti effetti speciali sono costruiti da tutti gli attori, battuta dopo battuta. Un film, insignito di Riconoscimenti e premi , da prima in Italia ( Alice nella Città , Festival del Cinema di Roma – premio “Domenico Meccoli” come Migliore Opera Prima per il suo film a Cinecittà ( Sala Fellini ) – proiezione a Città del Vaticano etc etc ) , ed ora anche all’estero. Una Tournée a Los Angels per Italian Movie Awards , per poi passare al Festival di Belgrado , e l’imminente uscita in tutte le platee Spagnole in Ottobre, con film doppiato il lingua del Posto. E a proposito degli Usa, ci sono già i primi accordi con una casa di distribuzione di Santa Monica ( California ) per doppiare e presentare il film al pubblico statunitense. Insomma, davvero grandi successi e grandi riconoscimenti che ad elencarli tutti dovrei scrivere un pezzo a parte. Fabrizio Maria Cortese , con la sua solita umiltà , ed anche sorpresa, si è visto poi elencato con il suo film tra i quattordici candidati alla famigerata Statuetta , quella degli Oscar. I posti sono davvero a “numero chiuso” , ma già il fatto di essere elencato nei film candidati , è un traguardo prestigioso .

Probabilmente , tra tutto questo, uno dei più grandi riconoscimenti è indubbiamente quello del pubblico , che continua a “rumoreggiare” sulle notizie e sulla rete a proposito di questa Opera Prima di Cortese , e che chiede una sorta di “continuazione” , sviluppata per la Tv , a “mò di Fiction”. Un progetto a mio avviso meritevoie, perchè il cinema e la televisione Italiana hanno bisogno di queste emozioni e di questi contenuti , quelli che “Ho amici in Paradiso” ha sabuto regalarci.

728 persone hanno letto questa notizia

Commenti